ACCEDI INIZIA ORA

CREDITO DI IMPOSTA PER SOGGETTI CHE UTILIZZANO IL POS

AL FINE DI RIDURRE L’UTILIZZO DEL CONTANTE, IL D.L. 124/19 HA PREVISTO UN CREDITO D’IMPOSTA A FAVORE DI ESERCENTI E PROFESSIONISTI CHE UTILIZZANO MEZZI DI PAGAMENTO TRACCIABILI PER GLI INCASSI

POS PRONTO

Al fine di ridurre l’utilizzo del denaro contante, l’art. 22 del D.L. 124/19 ha previsto un credito d’imposta rivolto ad esercenti e professionisti che permettono l’utilizzo di carte di debito, carte di credito, carte prepagate ed altri strumenti di pagamento elettronici tracciabili.

Il credito d’imposta in questione è previsto a partire dal 1° Luglio 2020 nella misura del 30% delle commissioni bancarie addebitate, legate all’utilizzo di strumenti elettronici di pagamento.

BENEFICIARI

Il credito d’imposta previsto dall’art. 22 del D.L. 124/19 spetta ai soggetti  i cui ricavi o i compensi nell’anno d’imposta precedente siano inferiori ad euro 400.000.

La base di calcolo del credito d’imposta è data delle commissioni bancarie legate a cessioni di beni e prestazioni di servizio rese a partire dal 1° Luglio 2020 nei confronti di consumatori finali.

UTILIZZO DEL CREDITO E TEMPISTICHE

Esercenti e professionisti che utilizzano strumenti di pagamento elettronico riceveranno mensilmente l’elenco delle transazioni effettuate ed il riepilogo delle commissioni addebitate nel periodo in via telematica.

I dati per la determinazione del bonus spettante saranno inviati via pec o esposti nell’online banking entro il il 20 del mese successivo.

Tali importi potranno essere utilizzati in compensazione nel modello F24 a partire dal mese successivo a quello in cui è stata sostenuta la spesa.

Ti potrebbero interessare anche

FidoNews

Che contributi previdenziali pagano le imprese artigiane iscritte in Camera di Commercio?

Contributi INPS gestione artigiani – quanto e come si deve pagare?

Luca Primieri

19/Ottobre/21

FidoNews

Che contributi previdenziali pagano le imprese iscritte in Camera di Commercio non artigiane?

Contributi INPS gestione commercianti – quanto e come devo pagare?

Luca Primieri

19/Ottobre/21

FidoNews

Società Benefit

Le Società Benefit (SB) possono richiedere entro il 31/12/2021 il riconoscimento di un contributo sotto forma di credito d’imposta nella misura del 50% dei costi di costituzione o trasformazione in società benefit.

Luca Primieri

22/Settembre/21

Start Up Innovativa

Covid: utilizzo del green pass nei luoghi di lavoro

Dal 15 ottobre 2021 i lavoratori devono avere il green pass per accedere nei luoghi di lavoro

Giuseppe Bordoni

21/Settembre/21

FidoNews

Esonero contributi previdenziali per il 2021

Con gli ultimi provvedimenti attuativi è possibile presentare telematicamente la domanda di esonero parziale per l’anno 2021 dal versamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti

Giacomo Bucaccio

26/Agosto/21

FidoNews

Regime forfettario: aliquota al 5% per i primi 5 anni

In quali casi il contribuente in regime forfettario può beneficiare dell’aliquota ridotta al 5%?

Giacomo Bucaccio

16/Luglio/21

Commercianti

Dichiarazione dei redditi Lavoratore Autonomo in Forfettario

Quando e quanto dovrà pagare un lavoratore autonomo? Cosa aspettarsi dalla dichiarazione dei redditi senza ricevere brutte sorprese?

Giacomo Bucaccio

08/Luglio/21

FidoNews

LA PUBBLICITA' E LE SPONSORIZZAZIONI NELLE A.S.D.

Pubblicità e sponsorizzazioni nelle associazioni sportive dilettantistiche

Fabio Vincitorio

02/Luglio/21

FidoNews

Ditta in regime forfettario con redditività al 78%

Quante imposte e contributi deve pagare una ditta individuale in regime forfettario con redditività al 78%? Come calcolare il reddito imponibile previdenziale e fiscale?

Giacomo Bucaccio

02/Luglio/21

Commercianti