ACCEDI INIZIA ORA

Professionisti e Gestione Separata-Regime Semplificato

QUANTI CONTRIBUTI E IMPOSTE DEVONO PAGARE I PROFESSIONISTI ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA INPS IN REGIME CONTABILE SEMPLIFICATO?

professionista pronto

Gestione Previdenziale per Professionisti “senza Cassa”

Per quanto riguarda la gestione previdenziale, i professionisti devono pagare i Contributi INPS Gestione Separata.
Ma quanti contributi deve pagare un professionista senza specifica cassa previdenziale?

Bisogna innanzitutto calcolare il reddito previdenziale che si determina nel seguente modo:

REDDITO PREVIDENZIALE SEMPLIFICATO e1592324040966

Calcolo contributi INPS Gestione Separata per Professionisti

I contributi per i professionisti vengono calcolati moltiplicando il reddito previdenziale per un aliquota del 25,72% (senza importi fissi minimi, fino ad massimo di € 103.055). Cliccare qui per maggiori info.

Per i redditi conseguiti nel 2021 è stato previsto un aumento dell’aliquota contributiva dello 0,26%, e dello 0,51% per il 2022 e 2023.

I.R.P.E.F.

Sottraendo al Reddito Previdenziale i contributi calcolati come sopra-detto, si ottiene il Reddito Fiscale:

tabella 2 giusta

NB: Per i professionisti il reddito va calcolato “per cassa” e non “per competenza”, quindi contribuiranno alla formazione del reddito imponibile soltanto le partite effettivamente incassate e pagate nel periodo di riferimento.

Sul Reddito Fiscale così calcolato vanno applicate le aliquote a scaglioni previste per l’ I.R.P.E.F.

scaglionirpef

Per le imprese più strutturate è dovuta anche l’IRAP.

Il professionista non deve pagare l’INAIL (forma di assicurazione sul lavoro obbligatoria) a meno che non abbia dipendenti.

Calcolo del tax rate

Il TAX RATE esprime in termini percentuali l’ammontare di imposte e contributi sul totale del fatturato.

TABELLA 3

Perchè scegliere un commercialista online?

Il commercialista online è un professionista che ha saputo sfruttare innovative tecnologie digitali per offrire un servizio su tutto il territorio nazionale e superare le barriere dello studio tradizionale.

Un commercialista online opera esclusivamente su internet e svolge ovviamente tutti i compiti di un commercialista classico, con degli enormi vantaggi per il cliente. Il servizio:

  • è più comodo – non dovrai recarti dal consulente ma potrai contattarlo ovunque ti trovi via chat, telefono o video-call.
  •  la qualità del servizio è migliore perché l’utilizzo di avanzate tecnologie ti permette di avere una dashboard in grado di monitorare l’andamento della tua attività in tempo reale e di ricevere assistenza in qualsiasi momento.
  • ha un prezzo più competitivo – infatti l’utilizzo della tecnologia permette al commercialista online di avere costi più bassi nei servizi offerti e di conseguenza può garantire ai propri clienti un costo molto più competitivo di un commercialista offline

 

Fidocommercialista con la sua piattaforma innovativa e un team di consulenti ed esperti contabili permette ai propri clienti di far risparmiare tempo e denaro garantendo un’elevatissima qualità del servizio offerto.

I servizi offerti sono da Fidocommercialista sono:

  • Consulente fiscale dedicato con cui interagire durante la giornata ponendogli qualsiasi quesito in materia fiscale.
  • Gestione economica e finanziaria grazie alla nostra dashboard con indici aggiornati in tempo reale in grado di monitorare l’andamento della propria attività e controllare scadenze di incassi e pagamenti in qualsiasi momento.
  • Software di fatturazione, se non hai un software di fatturazione te lo diamo noi compreso nel prezzo, se invece già utilizzi un software di fatturazione e non intendi cambiarlo ci integriamo facilmente con il tuo.
  • Archiviazione documentale, uno spazio online su cui poter mettere tutti i documenti inerenti la propria attività professionale.

Ti potrebbero interessare anche

FidoNews

Che contributi previdenziali pagano le imprese artigiane iscritte in Camera di Commercio?

Contributi INPS gestione artigiani – quanto e come si deve pagare?

Luca Primieri

19/Ottobre/21

FidoNews

Che contributi previdenziali pagano le imprese iscritte in Camera di Commercio non artigiane?

Contributi INPS gestione commercianti – quanto e come devo pagare?

Luca Primieri

19/Ottobre/21

FidoNews

Società Benefit

Le Società Benefit (SB) possono richiedere entro il 31/12/2021 il riconoscimento di un contributo sotto forma di credito d’imposta nella misura del 50% dei costi di costituzione o trasformazione in società benefit.

Luca Primieri

22/Settembre/21

Start Up Innovativa

Covid: utilizzo del green pass nei luoghi di lavoro

Dal 15 ottobre 2021 i lavoratori devono avere il green pass per accedere nei luoghi di lavoro

Giuseppe Bordoni

21/Settembre/21

FidoNews

Esonero contributi previdenziali per il 2021

Con gli ultimi provvedimenti attuativi è possibile presentare telematicamente la domanda di esonero parziale per l’anno 2021 dal versamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti

Giacomo Bucaccio

26/Agosto/21

FidoNews

Regime forfettario: aliquota al 5% per i primi 5 anni

In quali casi il contribuente in regime forfettario può beneficiare dell’aliquota ridotta al 5%?

Giacomo Bucaccio

16/Luglio/21

Commercianti

Dichiarazione dei redditi Lavoratore Autonomo in Forfettario

Quando e quanto dovrà pagare un lavoratore autonomo? Cosa aspettarsi dalla dichiarazione dei redditi senza ricevere brutte sorprese?

Giacomo Bucaccio

08/Luglio/21

FidoNews

LA PUBBLICITA' E LE SPONSORIZZAZIONI NELLE A.S.D.

Pubblicità e sponsorizzazioni nelle associazioni sportive dilettantistiche

Fabio Vincitorio

02/Luglio/21

FidoNews

Ditta in regime forfettario con redditività al 78%

Quante imposte e contributi deve pagare una ditta individuale in regime forfettario con redditività al 78%? Come calcolare il reddito imponibile previdenziale e fiscale?

Giacomo Bucaccio

02/Luglio/21

Commercianti