PROMOZIONE BLACK FRIDAY Fino al 30 novembre usa il coupon FIDO per avere 30,50 € di sconto su tutti i nostri abbonamenti
ACCEDI INIZIA ORA

Che contributi previdenziali pagano le imprese artigiane iscritte in Camera di Commercio?

Contributi INPS gestione artigiani – quanto e come si deve pagare?

Fido-professioni

Le imprese artigiane sono obbligate all’iscrizione in Camera di Commercio e pagano i contributi
previdenziali all’INPS gestione artigiani

I contributi previdenziali dovuti all’INPS gestione artigiani prevedono il pagamento di un importo fisso che è
dovuto anche nel caso in cui non emetti fatture o le emetti per un ammontare tale che il tuo reddito
previdenziale sarà inferiore ad euro 15.953 annuali.

Il minimale annuale varia di anno in anno così come le aliquote contributive.

Contributi INPS gestione artigiani iscritti alla gestione dal 31/12/1995

Contributi INPS gestione artigiani iscritti alla gestione fino al 01/01/1996

La riduzione contributiva del coadiuvante è applicabile fino a tutto il mese in cui il collaboratore interessato compie 21 anni
Quando si viene iscritti i contributi sono dovuti dal mese di iscrizione per l’intero importo mensile anche se l’iscrizione avviene durante il mese.

Quando si devono pagare i contributi INPS alla gestione commercianti?

I contributi fissi INPS dovuti alla gestione artigiani sono pagati trimestralmente alle seguenti scadenze:

  • 16 maggio
  • 20 agosto
  • 16 novembre
  • 16 febbraio

I contributi percentuali INPS gestione artigiani vengono calcolati nella dichiarazione dei redditi (modello Unico) e pertanto i pagamenti saranno effettuati insieme alle imposte sul reddito

Riduzioni contributive

Lavoratore dipendente full time

Il lavoratore dipendente full time non può essere iscritto alla gestione previdenziale artigiani in quanto non essendo la sua attività d’impresa prevalente rispetto a quella di lavoratore dipendente, non può qualificarsi impresa artigiana. Tuttavia, in questo caso, potrà chiedere l’esenzione dal versamento dei contributi INPS gestione commercianti.
E’ possibile avere l’esonero contributivo fino a quando vi sarà il contratto di lavoro dipendente full time. Se il contratto è a tempo determinato l’esonero dai contributi previdenziali sarà valido fino alla data di scadenza del contratto di lavoro dipendente. Al termine del contratto di lavoro dipendente occorrerà rivalutare l’iscrizione all’INPS gestione artigiani

Impresa in regime forfettario

Le imprese in regime forfettario iscritte all’Inps gestione artigiani possono richiedere la riduzione dei contributi INPS del 35%. In questi casi pertanto sia i contributi fissi che quelli percentuali sul reddito eccedente il minimale saranno dovuti in misura del 65% (100 meno riduzione contributiva 35) .
Il risparmio è consistente ma bisogna considerare che i versamenti annuali, essendo ridotti, non faranno maturare una annualità contributiva ai fini pensionistici. La riduzione va richiesta in fase di iscrizione o successivamente ma entro il 28 febbraio
Se dopo aver chiesto la riduzione viene ripristinata l’aliquota piena, non sarà più possibile richiedere di nuovo la riduzione

Riduzioni contributive INPS per chi ha un’età superiore a 65 anni

Chi ha compiuto più di 65 anni di età può richiedere la riduzione dei contributi fissi e percentuali del 50%

Ti potrebbero interessare anche

FidoNews

Black Friday 2021 con FidoCommercialista

Il Black Friday sta arrivando per FidoCommercialista: acquista entro il 30/11/2021 e beneficierai di uno sconto!

Giacomo Bucaccio

12/Novembre/21

FidoNews

Che contributi previdenziali pagano le imprese artigiane iscritte in Camera di Commercio?

Contributi INPS gestione artigiani – quanto e come si deve pagare?

Luca Primieri

19/Ottobre/21

FidoNews

Che contributi previdenziali pagano le imprese iscritte in Camera di Commercio non artigiane?

Contributi INPS gestione commercianti – quanto e come devo pagare?

Luca Primieri

19/Ottobre/21

FidoNews

Società Benefit

Le Società Benefit (SB) possono richiedere entro il 31/12/2021 il riconoscimento di un contributo sotto forma di credito d’imposta nella misura del 50% dei costi di costituzione o trasformazione in società benefit.

Luca Primieri

22/Settembre/21

Start Up Innovativa

Covid: utilizzo del green pass nei luoghi di lavoro

Dal 15 ottobre 2021 i lavoratori devono avere il green pass per accedere nei luoghi di lavoro

Giuseppe Bordoni

21/Settembre/21

FidoNews

Esonero contributi previdenziali per il 2021

Con gli ultimi provvedimenti attuativi è possibile presentare telematicamente la domanda di esonero parziale per l’anno 2021 dal versamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti

Giacomo Bucaccio

26/Agosto/21

FidoNews

Regime forfettario: aliquota al 5% per i primi 5 anni

In quali casi il contribuente in regime forfettario può beneficiare dell’aliquota ridotta al 5%?

Giacomo Bucaccio

16/Luglio/21

Commercianti

Dichiarazione dei redditi Lavoratore Autonomo in Forfettario

Quando e quanto dovrà pagare un lavoratore autonomo? Cosa aspettarsi dalla dichiarazione dei redditi senza ricevere brutte sorprese?

Giacomo Bucaccio

08/Luglio/21

FidoNews

Ditta in regime forfettario con redditività al 78%

Quante imposte e contributi deve pagare una ditta individuale in regime forfettario con redditività al 78%? Come calcolare il reddito imponibile previdenziale e fiscale?

Giacomo Bucaccio

02/Luglio/21

Commercianti