Pubblicato il 17 Mar 2022

Forfettario 2022: aprire partita IVA e costi – la guida completa

Quando bisogna aprire la Partita IVA?

La partita IVA viene aperta se si vuole svolgere una attività di impresa o di lavoro autonomo in modo abituale.  
Pertanto se l’attività di impresa o di lavoro autonomo è solo occasionale non è necessario aprire partita IVA.
E’ molto importante conoscere la linea di demarcazione tra una attività di impresa o di lavoro autonomo svolta abitualmente o in modo occasionale.
Labitualità si diversifica dall’occasionalità in quanto quest’ultima implica attività episodichesaltuarie e comunque non programmate.
Più precisamente è necessaria la verifica dei seguenti aspetti:

  • Il primo aspetto è che una attività occasionale è priva di subordinazione e di coordinamento di altre persone altrimenti sarebbe una attività di lavoro dipendente.
  • Il secondo aspetto è  l’occasionalità dell’attività  e si intende che è  svolta in modo saltuario (non abituale) ed è priva del requisito dell’organizzazione e della professionalità.

La professionalità sussiste quando il contribuente pone in essere una molteplicità di atti coordinati e finalizzati ad un identico scopo con regolarità, stabilità e sistematicità.
L’occasionalità non deve essere verificata con riferimento all’importo degli incassi, ma assume rilievo decisivo il fatto che le stesse siano ripetuti nel tempo in quanto è un indice dell’esistenza di regolarità, stabilità e sistematicità.

La scelta inizialmente più corretta molto spesso è quella del regime forfettario. Tuttavia consigliamo di valutare caso per caso con un Dottore Commercialista.

Come Aprire la Partita IVA?

La partita IVA può essere aperta presso l’Agenzia delle Entrate presentando gli opportuni modelli in base al regime fiscale che si desidera adottare.
E’ consigliato farsi assistere da un Dottore Commercialista in questa delicata fase della propria attività in quanto errori nella compilazione della domanda di attribuzione della partita IVA potrebbero portare all’adozione di un regime fiscale errato.
L’apertura della partita IVA non è l’unico adempimento da svolgere in sede di inizio di un attività imprenditoriale o professionale, infatti sarà anche necessario scegliere la corretta gestione previdenziale presso l’INPS o Casse Private se il soggetto è iscritto ad un albo che possiede una cassa di previdenza.
Gli Artigiani e Commercianti, in seguito all’apertura della partita IVA, dovranno anche iscriversi rispettivamente in Camera di Commercio o al Registro delle Imprese Artigiane prima di poter iniziare a svolgere la propria attività.

Hai qualche dubbio? Ti servono maggiori informazioni? clicca qui per una consulenza gratuita e senza impegno con un nostro Commercialista.

 

Introduzione al regime forfettario

Il regime forfettario è un regime fiscale adottabile dalle piccole imprese e dai liberi professionisti che prevede una serie di vantaggi:

  • Dal punto di vista fiscale l’unica imposta a cui sono soggetti è un’imposta sostitutiva pari al 5% per le nuove attività nei primi 5 anni, e pari al 15% negli altri casi
  • Al punto di vista previdenziale le imprese possono scegliere se pagare i contributi pieni previsti dall’INPS o optare per la riduzione dei contributi
  • Sono previsti pochi adempimenti nel corso dell’anno, risparmiando tempo e sostenendo costi di gestione commercialistica più bassi

Semplificazioni previste per il regime forfettario

  • Semplificazione ai fini IVA: I contributi in regime forfettario non addebitano l’Iva in fattura ai propri clienti e non detraggono l’iva sugli acquisti. Non liquidano l’imposta, non la versano, non sono obbligati a presentare la dichiarazione e la comunicazione annuale Iva.
  • Esonero dagli obblighi contabili (fermo restando l’obbligo di tenere e conservare i registri previsti da disposizioni diverse da quelle tributarie)
  • Non applicano gli studi di settore (nuovi ISA)
  • Non operano le ritenute alla fonte, pur essendo obbligati a indicare in dichiarazione il codice fiscale del soggetto a cui sono stati corrisposti emolumenti
  • Non subiscono le ritenute, in ragione dell’esiguità della misura dell’imposta sostitutiva

Requisiti per l’accesso al regime forfettario

  • Non aver avuto un reddito da lavoro dipendente superiore a 30.000€ nell’anno precedente (a meno che il rapporto di lavoro sia cessato nell’anno precedente). Per ulteriori informazioni cliccare qui.
  • Non essere contemporaneamente soci in società di persone (SNC, SaS, SS)
  • Non essere contemporaneamente soci con una quota di controllo diretto o indiretto in SRL che svolgono la stessa attività
  • Non partecipare contemporaneamente ad associazioni professionali
  • Non essere contemporaneamente collaboratori in imprese familiari
  • Non avvalersi di contemporaneamente di regimi speciali ai fini Iva o di regimi forfetari di determinazione del reddito
  • Essere residenti in Italia, o in uno dei paesi aderenti all’UE, o infine in uno dei paesi che aderiscono all’Accordo sullo Spazio economico europeo (purché producono in Italia almeno il 75% del reddito complessivamente realizzato nell’anno).

 

Il regime forfetario cessa di avere efficacia a partire dall’anno successivo a quello in cui viene meno anche solo uno dei requisiti di accesso previsti dalla legge ovvero si verifica una delle cause di esclusione.

 

Limiti previsti nel regime forfettario

Per beneficiare del regime forfettario occorre:

  • Non superare il limite di incassi pari a 65.000€ nell’anno fiscale (tale limite va ragguagliato ad anno per il periodo in cui è stata aperta la p.i.)
  • Non aver percepito contemporaneamente un reddito lordo da lavoro dipendente superiore a 30.000€
  • Non aver sostenuto costi per lavoratori dipendente i e collaboratori superiore a 20.000€

 

Perché si chiama regime forfettario?

Nel regime forfettario il reddito imponibile viene determinato “forfettariamente”, in base a delle percentuali assegnate per legge ad ogni singola attività economica.

Dal fatturato vengono quindi “forfettizzati” i costi da dedurre, la parte restante è considerata reddito imponibile.

Definizioni:

  • REDDITO IMPONIBILE PREVIDENZIALE: Base di calcolo dei contributi
  • REDDITO IMPONIBILE FISCALE: Base di calcolo dell’imposta

aprire partita iva forfettario

Scelta del codice ateco

Ad ogni partita iva va attributo almeno un Codice Ateco. Per Codice Ateco si intende una combinazione numerica che identifica l’attività economica associata ad una partita iva.

Si tratta di classificazioni adottata dall’Istituto Nazionale di Statistica Italiano (ISTAT) per le rivelazioni statistiche nazionali di carattere economico.

Nel regime forfettario ad ogni Codice Ateco viene attribuita una “percentuale di redditività” da applicarsi al fatturato. Il risultato è il Reddito Imponibile ai fini previdenziali.

 

Tabella redditivita forfettario 1

 

Contributi per ditte individuali (artigiani e commercianti)

I contributi INPS gestione artigiani e commercianti sono pari al 24% del Suo reddito previdenziale (forfait sul fatturato) con minimale pari a circa 3.850€ all’anno da versare con rate trimestrali.

Il contribuente in regime forfettario potrà scegliere la riduzione al 65% dei contributi. In questo caso i contributi saranno pari al 15.6% del Suo reddito (forfait sul fatturato) con minimale pari a circa 2.500€ all’anno da versare con rate trimestrali.

 

NB: impostando la riduzione dei contributi si riducono proporzionalmente anche i contributi versati ai fini della pensione

Contributi per liberi professionisti

I liberi professionisti iscritti all’albo pagano i contributi alle rispettive casse privatizzate (tranne poche eccezioni). Ad esempio:

  • Ingeniere/architetto à INARCASSA
  • Medico à ENPAM
  • Avvocato à Cassa Forense
  • Biologo à ENPAB
  • Infermiere à ENPAPI
  • Etc.

In via residuale i liberi professionisti “senza cassa” pagano i contributi alla Gestione Separata INPS.

Questa non prevede minimali fissi da pagare, ma un’aliquota da applicare al reddito prodotto, pari al 26,49% nel 2022 e pari al 27% dal 2022.

 

Aliquota d’imposta nel regime forfettario

I redditi in regime forfettario sono colpiti da un’imposta piatta (flat tax) pari al 15%.

Per i primi 5 anni, se si tratta di una nuova attività, l’aliquota è ridotta ad 1/3, quindi pari al 5%

 

Come funziona la prestazione occasionale? (esiste il limite dei 5.000€?)

Da un punto di vista previdenziale vi è un limite di 5.000 euro annui e 30 giorni lavorativi annui per essere esonerati dal pagamento dei contributi ma questo limite non vale per l’apertura della partita IVA. Può essere considerato solo un elemento indicativo.
Dato che l’agenzia delle Entrate non ha mai chiarito in modo netto quando è necessario aprire la partita iva, è indispensabile prima di iniziare una attività richiedere una consulenza ad un commercialista iscritto all’Albo professionale.

 

Vuoi saperne di più?

Aprire Partita IVA non è mai stato cosi semplice.

 

Con FidoCommercialista sarai seguito passo dopo passo per l’apertura della tua partita IVA. Professionisti specializzati ti seguiranno durante la nascita e la crescita della tua attività e con la nostra app potrai usufruire gratuitamente di fatturazione elettronica e analogica , firma digitale, business dashboard e tanto altro.

 

Richiedi consulenza gratuita e senza impegno,  ti ascolteremo per proporti la scelta fiscale più adatta alle tue esigenze. Apriamo la tua Partita IVA gratis in 24 ore e sarai seguito tutto l’anno da un Dottore Commercialista iscritto all’Albo.

 

-> Inizia ora gratis

 

Perchè scegliere un commercialista online?

Il commercialista online è un professionista che ha saputo sfruttare innovative tecnologie digitali per offrire un servizio su tutto il territorio nazionale e superare le barriere dello studio tradizionale.
Un commercialista online opera esclusivamente su internet e svolge ovviamente tutti i compiti di un commercialista classico, con degli enormi vantaggi per il cliente. Il servizio:

  • è più comodo – non dovrai recarti dal consulente ma potrai contattarlo ovunque ti trovi via chat, telefono o video-call.
  •  la qualità del servizio è migliore perché l’utilizzo di avanzate tecnologie ti permette di avere una dashboard in grado di monitorare l’andamento della tua attività in tempo reale e di ricevere assistenza in qualsiasi momento.
  • ha un prezzo più competitivo – infatti l’utilizzo della tecnologia permette al commercialista online di avere costi più bassi nei servizi offerti e di conseguenza può garantire ai propri clienti un costo molto più competitivo di un commercialista offline

Fidocommercialista con la sua piattaforma innovativa e un team di consulenti ed esperti contabili permette ai propri clienti di far risparmiare tempo e denaro garantendo un’elevatissima qualità del servizio offerto.
I servizi offerti sono da Fidocommercialista sono:

  • Consulente fiscale dedicato con cui interagire durante la giornata ponendogli qualsiasi quesito in materia fiscale.
  • Gestione economica e finanziaria grazie alla nostra dashboard con indici aggiornati in tempo reale in grado di monitorare l’andamento della propria attività e controllare scadenze di incassi e pagamenti in qualsiasi momento.
  • Software di fatturazione, se non hai un software di fatturazione te lo diamo noi compreso nel prezzo, se invece già utilizzi un software di fatturazione e non intendi cambiarlo ci integriamo facilmente con il tuo.
  • Archiviazione documentale, uno spazio online su cui poter mettere tutti i documenti inerenti la propria attività professionale.

 

Servizio perfetto, sempre disponibili, precisi ed esaustivi. Al contrario degli altri commercialisti online loro sono veri commercialisti e non consulenti. Super consigliato!
Adem Hoxha
Fido commercialista è un servizio veramente incredibile e lo consiglio vivamente a tutti. I prezzi sono in linea con la normalità e il servizio è veramente ottimo: intanto hai una piattaforma che ti permette di gestire al meglio tutta la contabilità e si guadagna in salute mentale. Il servizio di fatturazione elettronica è incluso e anche la firma digitale. Il professionista che ci è stato assegnato (Nicola Primieri) è estremamente preparato e sempre disponibile e gentile a seguire le nostre esigenze e/o a risolvere eventuali dubbi.
Melissa D'Ambrosio
Ho avuto modo di provare alcuni servizi di FidoCommercialista, e sono rimasto particolarmente soddisfatto. Pur essendo la contabilità gestita online, si viene affidati a un Commercialista e ci si trova a parlare sempre con lo stesso professionista (fattore che ritengo importantissimo)...
Massimiliano De Stefani
Un'equipe di ottimi professionisti, gentili, pazienti, preparati e sempre pronti a fornire consigli e risposte. Servizio impeccabile di consulenza immediata. Non avrete bisogno di ricordarvi le scadenze fiscali, ci pensano loro e se non hanno un riscontro immediato dal cliente, insistono finché questo non esegue il suo compito. Sempre e comunque al suo fianco per ogni necessità.
Lorella Mantino
Fidocommercialista è un servizio davvero utile ed estremamente efficace. Posso sempre contare sul supporto di un team di commercialisti preparati e disponibili che segnalano criticità ed opportunità in maniera tempestiva. In più ho un commercialista del team assegnato a me a cui posso sempre rivolgermi per qualsiasi problematica ed è velocemente raggiungibile da remoto via mail o organizzando un incontro in videoconferenza.
verdinelli Francesco Verdinelli
Grazie a FidoCommercialista non dobbiamo più preoccuparci della gestione aziendale riguardante tassazione e dichiarazioni del ricavato. Prezzo conveniente e assistenza immediata da più specialisti sono le peculiarità del servizio, permettendoci di dedicare più tempo ai nostri obiettivi.
Sellix Sellix.io
Fidocommercialista lo abbiamo trovato fin da subito chiaro e trasparente, prezzi in linea con il mercato, forse più conveniente di altri, ma la cosa che abbiamo apprezzato è che non c'è nemmeno bisogno di effettuare un preventivo visto che i prezzi sono già pubblicati chiaramente. In aggiunta sono molto presenti, generalmente rispondono alle email in giornata e quando c'è bisogno sono disponibili a conference call.
italian elite italianelite.eu
Professionalità e assistenza, seguono il cliente passo passo non limitandosi ad indicare il mero pagamento di tasse alla scadenza, come capita in altri studi commerciali. Personalmente ci sta seguendo Giacomo, e per il momento possiamo dirci soddisfatti del suo operato.
Irina Volontir Irina Volontir
Professionali, disponibili, pazienti e competenti. Ho disdetto un contratto appena stipulato per passare a FIDOCOMMERCIALISTA
Anna Lupi Anna Lupi

Competenti e sempre disponibili. Ottimo servizio, come in studio dal commercialista di fiducia, ma ancora più veloce dato che sono presenti anche in chat sulla piattaforma. Ho a disposizione tutto quello che mi serve per gestire le mie attività e se ho dei dubbi basta chiedere. Davvero soddisfatta!

Martina Buchetti Martina Buchetti
Sono molto professionali, cordiali e precisi consiglio assolutamente
Nicola Casolani Nicola Casolani

Fissa la tua prima consulenza gratuita

Parla con uno dei nostri Dottori Commercialisti iscrittti all’Albo per una prima consulenza gratuita. Ascolteremo le tue esigenze per darti consigli fiscali sempre aggiornati.
Puoi procedere
Inserisci il tuo nome e il tuo cognome per procedere
Puoi procedere
Inserisci il tuo recapito telefonico per procedere
Puoi procedere
Inserisci la tua email per procedere
Puoi procedere
Imposta una password per procedere
Puoi procedere
Questo campo è obbligatorio
È necessario acconsentire all'informativa sulla Privacy per essere contattato da un nostro Commercialista
(*) campo obbligatorio
Error